Toggle high contrast

Tradurre: Bulgarian translation English translation French translation Hungarian translation Italian translation Latvian translation Lithuanian translation Polish translation Portuguese translation Romanian translation Russian translation Slovak translation​ ​Spanish translation  

Che tipo di lavoratore sei?

Tutti i lavoratori con diritto al lavoro nel Regno Unito sono tutelati dai diritti dei lavoratori.

Se non sei un cittadino britannico, potrebbero esserci condizioni associate al tuo visto che limitano le ore o il tipo di lavoro per cui potresti essere impiegato. Per maggiori informazioni, vai al sito web di Home Office [il Ministero dell’Interno del Regno Unito]. Se per qualsiasi motivo il tuo datore di lavoro minaccia di denunciarti al Ministero dell’Interno, è importante che tu riceva consulenza da un avvocato specializzato in immigrazione.

Se sei iscritto ad un sindacato, verifica se esso ha un accordo con avvocati specializzati in immigrazione che possono offrire consulenza.

Puoi trovare un avvocato presso la Law Society [Ordine degli Avvocati] al seguente link: https://www.lawsociety.org.uk/en/public/for-public-visitors/using-a-sol…

I sindacati difendono i diritti dei lavoratori provenienti da tutti i Paesi, indipendentemente dalla loro condizione di immigrati o appartenenza etnica. I sindacati creano una solidarietà tra i lavoratori che impedisce ai datori di lavoro di dividerli e di sminuire le loro condizioni lavorative. Clicca qui per scoprire come iscriversi a un sindacato.

I diritti che ti spettano sul lavoro dipendono dalla tua categoria lavorativa.

Generalmente esistono tre categorie ufficiali di occupazione nel Regno Unito: lavoratori dipendenti, lavoratori atipici (occasionali o interinali) e lavoratori autonomi. Clicca sui link a seguire per saperne di più.

Nota: è importante contattare un rappresentante sindacale o un legale professionista  per consigli su come far valere questi diritti – in una causa legale, solo un tribunale del lavoro può determinare e decidere in base alla categoria lavorativa.

Lavoratori dipendenti Lavoratori atipici​​Lavoratori autonomi


Employee​​Lavoratori dipendenti

È probabile che tu appartenga alla categoria del lavoratore dipendente se:

1. devi recarti regolarmente al lavoro
2. il tuo datore di lavoro ha l’obbligo di fornirti lavoro e tu hai l’obbligo di presentarti per svolgerlo
3.devi essere pagato per il lavoro che svolgi
4. devi svolgere tu stesso le tue mansioni lavorative (cioè non ti sarebbe permesso chiedere a un amico o un familiare di farlo per te)
5. il tuo datore di lavoro è responsabile di come, quando e dove lavori
6. il tuo datore di lavoro versa imposte e contribuiti previdenziali e pensionistici statali per tuo conto trattenendoli dalla tua busta paga
7. il tuo datore di lavoro ti fornisce gli strumenti, le attrezzature,  le strutture, uniformi, ecc.
8. hai un contratto di lavoro per iscritto.

Nota: Se i punti sopra non si applicano alla tua situazione lavorativa, allora potresti essere un “lavoratore autonomo” oppure un “lavoratore atipico”. Contatta un operatore sindacale se non sei sicuro della tua categoria lavorativa.

Diritti dei lavoratori dipendenti

Tutti i lavoratori dipendenti hanno i seguenti diritti, tuttavia potrai beneficiare di alcuni diritti solo dopo aver lavorato per il tuo datore per un certo periodo di tempo. Clicca sui rispettivi link per essere indirizzato a ulteriori informazioni e per scoprire quali diritti spettano dopo determinati periodi di tempo.

Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto:

  1. ad essere pagati almeno il salario minimo nazionale
  2. alla protezione contro detrazioni illecite dalla busta paga
  3. alle ferie annue retribuite
  4. alla pause di lavoro garantite per legge  
  5. alla protezione dagli infortuni sul lavoro
  6. a non lavorare più di 48 ore in media a settimana
  7. alla protezione contro le discriminazioni illecite
  8. alla tutela in caso di denuncia di pratiche scorrette sul posto di lavoro (‘whistleblowing’)
  9. a non essere trattati in modo svantaggiato se lavorano part-time
  10. ad iscriversi ad un sindacato
  11. ad essere assistiti in caso di vertenze sindacali e azioni disciplinari
  12. all’indennità per malattia
  13. alla tutela in caso di gravidanza
  14. al congedo e indennità per maternità e paternità
  15. al periodo minimo di preavviso in caso di fine del rapporto di lavoro, ad esempio in caso di licenziamento
  16. alla tutela contro il licenziamento ingiusto
  17. a richiedere orari di lavoro flessibile
  18. a permessi in caso di emergenze
  19. all’indennità di licenziamento per esubero.

Worker​​Lavoratori atipici

Sei probabilmente un lavoratore 'atipico' se:

  1. il tuo datore di lavoro non e' tenuto ad offrirti un orario di lavoro regolare o garantito
  2. non sei tenuto ad accettare qualsiasi lavoro o turno che il datore di lavoro ti offre
  3. il tuo contratto di lavoro ti descrive come 'occasionale' ('casual') o 'a richiesta' ('as required')
  4. devi tu stesso svolgere il lavoro (cioè non ti è permesso di chiedere a qualcun altro, amico o parente, di farlo al posto tuo)
  5. il tuo datore di lavoro detrae tasse e contributi dalla tua busta paga​
  6. il tuo datore di lavoro provvede gli strumenti di lavoro, equipaggiamento, uniformi ecc.

Nota bene: se questi fatti non si applicano alla tua condizione, potresti essere un 'lavoratore dipendente' o un 'lavoratore autonomo'.  Se non sei sicuro circa il tuo status di lavoratore dovresti chiedere assistenza ad un responsabile sindacale.

Diritti dei lavoratori atipici’

Tutti i lavoratori 'atipici' hanno diritto a:

  1. essere pagati almeno il salario minimo nazionale
  2. tutela contro detrazioni illegali dalla busta paga
  3. ferie retribuite
  4. pause di lavoro garantite
  5. tutela in caso di incidenti sul lavoro
  6. non lavorare in media più di 48 ore a settimana
  7. tutela contro forme di discriminazione illegali
  8. alcune forme di tutela in caso di gravidanza
  9. tutela in caso di denuncia di pratiche scorrette sul posto di lavoro (‘whistleblowing’)
  10. non essere trattati in maniera svantaggiata se si lavora part-time
  11. aderire ad un sindacato​
  12. essere assistiti in caso di vertenze o azioni disciplinari 

Lavoratori interinali 

Fare riferimento a Lavoratori interinali


Self EmployedLavoratori atipico

È probabile che tu appartenga alla categoria del lavoratore atipico se:

  1. il tuo datore non deve offrirti ore di lavoro regolari o garantite
  2. non sei tenuto ad accettare alcun lavoro o turno che il tuo datore di lavoro ti offre
  3. hai un contratto di lavoro che ti descrive come “occasionale” oppure “a chiamata”
  4. devi svolgere il tuo lavoro da solo (cioè non ti sarebbe permesso chiedere a un amico o un familiare di farlo per te)
  5. il tuo datore di lavoro versa imposte e contribuiti previdenziali e pensionistici statali trattenendoli dalla tua paga
  6. il tuo datore di lavoro ti fornisce gli strumenti, le attrezzature, le strutture, uniformi, ecc.

Nota: Se i punti sopra non si applicano alla tua situazione lavorativa, allora potresti essere un “lavoratore autonomo” oppure un “lavoratore dipendente”. Contatta un operatore sindacale se non sei sicuro della tua categoria lavorativa.

Diritti dei lavoratori atipici

Tutti i lavoratori atipici hanno il diritto: 

  1. ad essere pagati almeno il salario minimo nazionale
  2. alla protezione contro detrazioni illecite dalla busta paga
  3. alle ferie annue retribuite
  4. alla durata minima prevista di riposo  
  5. alla protezione dagli infortuni sul lavoro
  6. a non lavorare più di 48 ore in media a settimana
  7. alla protezione contro le discriminazioni illecite
  8. ad alcune forme di tutela in caso di gravidanza
  9. alla tutela in caso di denuncia di pratiche scorrette sul posto di lavoro (‘whistleblowing’)
  10. a non essere trattati in modo svantaggiato se lavorano part-time
  11. ad iscriversi ad un sindacato
  12. ad essere assistiti in caso di vertenze sindacali e azioni disciplinari

Contratto a zero ore?

Se hai un contratto a zero ore è probabile che tu appartenga alla categoria dei lavoratori occasionali, sebbene molti lavoratori a contratto a zero ore possono anche appartenere alla categoria dei lavoratori dipendenti, in base al proprio modello personale di lavoro. Pertanto, è sempre una buona idea verificare con il proprio sindacato i diritti che ti spettano.

LAVORATORE INTERINALE

Fare riferimento alla pagina web sui lavoratori interinali

'Ora che sai a quale categoria di lavoratori appartieni, scopri quali sono i tuoi diritti.  ​​​Vai a​ ​secondo passo.

Enable Two-Factor Authentication

To access the admin area, you will need to setup two-factor authentication (TFA).

Setup now